La mia passione sono il futuro e l’innovazione, tutto quello che può contribuire a migliorare la vita dell’uomo ed il suo destino verso le stelle.

Nelle vesti lavorative mi sono occupato di Comunicazione, Marketing, E-Commerce e Tecnologie. Attualmente lavoro in Dolce & Gabbana.

Sto scrivendo il mio primo romanzo “La vita dopo Facebook”.  Internet è stata chiusa. Facebook non esiste più. Il web è de-centralizzato.

IL MIO PRIMO ROMANZO, UN ESTRATTO IN ANTEPRIMA “Dopo Facebook, anche internet si spense”

Caro lettore, puoi leggere i primi quattordici capitoli del mio primo romanzo “La vita dopo Facebook”. Internet è stata chiusa. Facebook dopo i fatti di Cambridge Analytica non esiste più. Una nuova rete di nome SAPIENT ha sostituito tutto e le persone utilizzano nella loro nuova quotidianità un dispositivo chiamato Personal-Data-Pocket connesso ad una propria AI, un’intelligenza ausiliaria personale.

Un Professore. Suo Figlio. Un Laboratorio di hacker. Larry, Sergey, Elon, Richard, Zuck, Bill ed un’Organizzazione mondiale chiamata WWB insieme a Google lavorano a creare una rete migliore nel rispetto dei diritti fondamentali della privacy e alla tutela dei dati personali. Ma una Cospirazione di persone ed AI tenta di modificare il nuovo ordine delle cose e di impossessarsi del controllo della nuova rete.

Percorrendo i corridoi più illuminati ed oscuri della tecnologia e dell’innovazione e dei cambiamenti socio-economici dei prossimi anni, fatto di audaci previsioni, i protagonisti dovranno combattere un nemico nato dalle paure dell’uomo e delle sue stesse AI, corrotti dal potere e dalla fama di controllo.

Il finale sarà l’inizio di una nuova ed inaspettata avventura.

Buona Lettura!

SCARICA ANTEPRIMA

PENSIERI PER "LEARN, GROW AND BE INSPIRED"REGISTRATI ALLA NEWSLETTER.

    Autorizzo il trattamento dei dati personali e dichiaro di avere preso visione della Privacy Policy

    Around me


    Per giorni e giorni ho sognato la stessa scena "davanti ad una enorme platea, parlavo e parlavo e parlavo... mi ascoltavano... usciva dal cuore! ma non ho ancora capito oggi cosa stessi dicendo!".