Ringrazio Pier Carlo per avermi fatto conoscere questa tecnologia perchè da quel giorno in cui mi ha mostrato un video su youtube non ho mai più smesso di chiedermi a come potrebbe essermi utile nei progetti di Proximity Marketing. Guardate questo video e tutto vi sarà più chiaro!

Innanzitutto di cosa si tratta?
Degli aspetti tecnici non è mio obiettivo parlarvene. Piuttosto vorrei soffermarmi sulla User Experience e sulle potenzialità commerciali, le novità che sicuramente traineranno l’ “augmented reality” nel settore in cui sono maggiormente interessato, il Proximity Marketing.

Come potrebbe essere impiegata nel Proximity Marketing?
A primo impatto sembrerebbe una evoluzione della realtà virtuale che eravamo abituati a vedere oltre dieci anni fa ma se ci immergessimo a visionare le decine di esempi che troviamo sulla rete capiremmo di avere di fronte una applicazione rivoluzionaria ed integrabile in molte applicazioni comuni. Innanzitutto non richiede hardware specifico. Negli esempi attualmente visionabili tutto si concentra in una webcam ed in un software lato server in grado di identificare un oggetto e di renderizzare intorno ad esso una scena virtuale che ha il vantaggio rispetto altri sistemi di far parte del contesto utente. Mi viene in mente di tutto e la mente corre velocemente verso le più disparate applicazioni partendo dal parabrezza dell’auto per arrivare all’intrattenimento. Non ci resta che provare!