Siamo in un mondo ibrido

Ibrido in tutti i sensi.

Pensaci? viviamo nel mezzo di un cambiamento che abbraccia tutto e tutti. Confrontati? non c’e’ nessuno che non si senta in bilico tra due fuochi. Osserva? tutto è in fase di trasformazione continua. Ama? non ci riesci perchè sei combattuto e trascinato dal futuro e dal passato e vedi il presente come una fase di passaggio. Lavora? credi di non essere nel posto giusto perchè non trovi spazio e pensi che cambiare sia la soluzione. Guidi? sai che stai guidando un’auto od una moto vecchia, esiste l’elettrico, ci sono energie nuove, macchine che guidano da sole e tu usi ancora il volante e le marce. La moda è genderless, ma tu cerchi ancora abiti uomo e donna.

Qualunque cosa tu faccia oggi è in una fase ibrida, di ripensamento, di trasformazione, di evoluzione.

Io credo che questo sia bellissimo. Bello quanto la natura, che è stata capace di trasformare tutto e guidare l’evoluzione dell’uomo e di tutte le specie senza marketing, senza comunicazione, senza tecnologia ma con un gran senso di sopravvivenza e adattamento al cambiamento.

Qualunque cosa tu tocchi, usi e guardi oggi è in discussione.

Il limite di tutto questo sai quale è? l’economia e la finanza. Senza sarebbe diverso. L’economia è sia una guida del grande disegno di vita quanto una droga, un’amplificatore dei desideri. Devia la luce della vita verso l’egoismo del bene individuale. Ma se non ci fosse, dovremmo trovare un faro umano più forte. La religione, nel suo concetto più ampio. Personale, comunitario, assoluto. Ma se dimentichi i limiti e ti concentri su questo bellissimo momento storico lasciando che il tuo cervello voli oltre il confine della società che conosce, beh lì troverai tante domande e tante risposte da costruire, per tutte ciò che ti circonda.

Cosa fa grande Elon Musk? l’auto elettrica? i viaggi su Marte? il trasporto più veloce al mondo? NO!

Lo fa grande pensare cose che noi non pensiamo o non abbiamo coraggio di immaginare. Tutti gli chiedono la stessa cosa, “Ma cosa ti stimola certe idee e cosa ti fa credere di riuscirci?”. Beh, se fossi lui risponderei “chi ti ha chiesto di intervistare gli altri e fare domande stupide? Lo fai perchè ci credi? O perchè ti pagano per farlo?”. Si perchè se non provi amore, non ti metti in continua discussione e non vivi con coraggio rispettando gli altri, non puoi pensare di costruire il tuo futuro e quello degli altri. E’ pazzesco quanta sufficienza e superficialità esista intorno a noi. E fino a che non ci staccheremo in massa dalle paure e dalle comodità, non riusciremo mai a pensare come fanno Elon Musk, Steve Jobs, Moggridge, Spielberg, Kojima, …

Libera la mente.

Senti il cuore.

Svuotati dei pensieri.

Guarda come fosse la prima volta che lo fai.

Muoviti come ti suggerisce il tuo corpo.

Lascia che il vento, il sole, la luna ti devino i passi.

Concentrati sulla verità, quella che non vedi ma che vuoi riscrivere e scoprire.

Ci aspetta un lungo viaggio.

Una nuova epoca elettrica, di robot e nello spazio.

Forse scopriremo di essere i primi. Che l’universo è un contenitore, contenuto in un altro contenitore ancora in fase di costruzione. Che i primi alieni saranno specie umane trapiantate altrove.

Sentiti orgoglioso di poter contribuire in qualcosa per qualcuno.

Vivi libero!